Biblios presenta “Sempre solo libri usati” 16 marzo

Un libello fatto con gli scarti dal titolo
SEMPRE E SOLO LIBRI USATI
di Troglodita Tribe S.p.A.f (Società per Azioni felici)

Lo presenteremo al Biblios café giorno 16 marzo alle 18:30

Perché leggere l’usato è anche il metodo migliore per far vivere i libri, per salvarli, per liberarli, per valorizzarli.

Viviamo da anni di scarti cartacei per dar vita alle nostre variazioni sul magnifico tema del libro: matte microtirature manufatte in leggero equilibrio tra arte e letteratura, tra poesia ed editoria. Ma viviamo anche di libri trovati, raccolti nei cassonetti, dimenticati, persi, liberati, regalati, prestati, acquistati a poco prezzo nel caotico marasma di certe bancarelle dove i fuori catalogo resuscitano come fiori fieri su piante sempreverdi. Non potevamo quindi esimerci dallo scrivere, cucire, timbrare e manomettere anche un libello sulla nobile arte del leggere l’usato. Ma un usato che non si riferisce esclusivamente al mercato del libro usato, più che altro, un invito ad usare i libri, a consumarli con gli occhi e con le dita, a liberarli nel mondo in mille modi affinché possano vivere mille vite diventando oggetti carichi di emozioni, contenitori di storie che portano le tracce del passaggio di continue letture.

Un libello creativo in ventotto voci numerate (c’è anche lo zero che narra di mirabili soggetti in difesa dei libri dati alle fiamme). Un libello sui libri usati che parla di bookcrossing, di bibliocabine, di microbiblioteche spontanee, di bookinistes, di ex libris, di stranezze ritrovate nei libri, di book-party, di orecchie sulla pagina, di incantevoli librerie d’occasione, di collezionisti, di libri doppi e tripli, di applicazioni e siti che trattano i libri usati, di libri al metro e al chilo, di garage-book-sale, di maceri, delle mille complesse sfumature del profumo dei libri, di edizioni rare, di installazioni libresche… Ventotto voci in cui, quasi sempre, s’incontra un libro, si cita un libro, si ricorda un particolare e illuminante incontro con un libro. Perché sulla copertina di un libro non si deve bussare, ogni mano è la benvenuta per aprire, sfogliare, leggere, per correre col dito che segue il filo delle storie e delle culture di tutto il mondo.

Dietro alla Troglodita Tribe si nascondono Fabio e Lella, milanesi, trapiantati per scelta a Serrapetrona, nelle campagne maceratesi, che realizzano libelli autoprodotti con materiale riciclato.

Ogni libello, o quasi, è un pezzo unico e contiene parole o versi della coppia, o più precisamente di Fabio, dal momento che Lella, memore del suo passato di grafica in quel di Milano, cura per l’appunto l’aspetto grafico della produzione editoriale. Quindi collage, carta colorata, materiale eterogeneo e a volte disegni di amici e conoscenti della Troglodita Tribe, che non perde occasione di incitare tutti gli aspiranti scrittori a dare libero sfogo alla propria creatività e ad autoprodursi un libro.

L’effetto nell’insieme è veramente originale, e stupisce per la verve ironica e libertaria del progetto letterario ed esistenziale della coppia: ecologista, frugale ed essenziale. Ne sono un esempio concreto i titoli delle pubblicazioni: Piano di fuga dalla città in trentotto lettere; Un orto per tutti; La vita è rivolta, rivolta la vita; Etica ed Estetica Vegan; Facile Felice Frugale (Per ridurre all’essenziale senza eliminare la poesia); L’Irresistibile tenerezza della spazzatura (Germogli di post-ambientalismo).

Vi aspettiamo Numerosi
Libri creativi per tutti

Incontro con l’Autrice “SPECCHIO ” di Francesca Bardi

Biblios presenta “SPECCHIO ” di Francesca Bardi edito da Sampognaro E Pupi

INCONTRO CON L’ AUTRICE  7 marzo 18:30 presso Biblios cafè

Lo specchio è un topos letterario frequentissimo. Allo specchio forme e anime vengono riflesse e svelate.
In questa storia, due donne si guardano allo specchio e insegnano a noi a farlo, senza alcuna presunzione ma suggerendoci di fermarci, lungo la strada, e riacquisire la possibilità di vedere la nostra vera immagine.

Chi sono Martina e Beatrice?
Due donne, due vite trascorse con visioni opposte.
L’una, un’assistente wedding planner, che nella sua stessa “favola” si sente soffocare in quei ruoli di moglie e madre che ha costruito per sé seguendo i canoni più fedeli delle aspettative sociali.
L’altra, un’artista tutto pepe e passioni stravaganti, che si divide tra amici e una buona dose di solitudine.
Le due, nella loro diversità, ad un certo punto della storia sono colte da un sentimento comune che è un’inspiegabile attrazione reciproca. Si assiste ad una fase di smarrimento che vede addirittura scomparire i due personaggi, che si scoprono poi protagoniste di una fase di indagini risolutrici.
Ad essere toccati sono i temi che vanno dalle certezze/incertezze degli affetti familiari, all’immagine moderna di madri e mogli, al fascino degli incontri proibiti, ai nuovi meccanismi di comunicazione sociale, alla frivolezza di un mondo che erge l’immagine a propria dea.
Amori, gelosie, desideri saranno raccontati alla luce delle regole di costume più contemporanee.
E alla fine verrà naturale guardarsi allo specchio e chiedersi “siamo liberi di scegliere chi essere”?
Con una scrittura snella e avvolgente, che fa di piccole micro sequenze i tanti frammenti di questo lungo racconto, Francesca Bardi fotografa, da artista qual è, scene di vita comune e le mette nero su bianco, per affidare ai suoi lettori, come avviene già alle sue protagoniste, momenti di intima analisi verso ciò che crediamo di essere, e ciò che aneliamo diventare.
Quale gap si frapporrà tra queste due dimensioni?

 

Tiolo: Specchio
Autore: Francesca Bardi Editore: Sampognaro & Pupi 1^ edizione: Novembre 2017 Pagine: 184

Presentazione del libro “DA QUI HO UN POSTO COMODO” di ANDREA MAGNO

Presentazione del libro  “DA QUI HO UN POSTO COMODO”  di ANDREA MAGNO

6

 

COS’È LA POESIA SE NON LIBERTÀ?

Le stecche della vita si erano inserite, a pieno titolo, nella sua e gli hanno fatto cambiare spesso direzione ed aprire nuovi capitoli nel suo personale libro della vita. Il 2015, con la stampa di “Sotto falso nome”, Edizioni Rupe Mutevole – imprime un’altra direzione ancora, del tutto nuova e non immaginata da Andrea Magno.
E siamo arrivati ad oggi. “Da qui ho un posto comodo” per i tipi di Chiaredizioni, 2017, traccia una nuova via, una sorta di Vita Nova direbbe il divino poeta. Il fiumiciattolo è divenuto un fiume in piena. Non ha trascurato la meticolosità, lo studio, gli approfondimenti, gli amori della sua professione non poetica, ma questi saperi, certamente, lo hanno ancor più arricchito nel suo poetare che ora è divenuto già uno stile, il suo.
Magno in questa seconda raccolta di poesie ci regala ancora momenti alti. Torna su temi scottanti e duri quali l’abbandono, la crudezza della vita, il sale amaro della lontananza, il sesso, l’amore, l’impossibilità per l’uomo di venire a capo di misteri. Quando Magno scrive, però, lascia solchi grandi dove poter seminare piccoli o grandi arbusti che hanno la possibilità di crescere e librarsi in un futuro non lontano di speranza, di attesa o di accettazione della realtà, talvolta anche cruda. Magno ci dice che dobbiamo ancora credere nell’uomo e nella sua voglia di riscatto e di costante rigenerazione (lui è un esempio). La poesia può generare, genera tutto questo.
(cit. Salvatore Spallina)

Andrea Magno

Siciliano dell’estremo sud. Poco più di cinquanta anni. Un capricorno testardo, ma mediatore, isolano per eccellenza, a volte viandante altre stanziale, scrive per diletto, contrapponendo la scrittura alla sua formazione scientifica.

 

Incontreremo l’ autore giorno 23 febbraio 2018 ore 19:00 presso il Biblios Cafè.

La Cerimonia del Tè con degustazione

“La filosofia del tè non è un banale estetismo, essa ci aiuta ad esprimere, insieme all’etica ed alla religione, il nostro modo di vedere l’uomo e la natura”.
Così affermava lo scrittore e studioso giapponese Okakura Kakuzo (1862-1913) nel suo libro ” The book of tea”.
Ti aspettiamo al Biblios Cafè
per assistere alla tradizionale
Cerimonia del Tè
a cura dell’Associazione culturale La Casa del Tè di Raddusa,
condotta da Salvo Pellegrino, maestro di cerimonie e fondatore della Casa del Tè.
Venerdì 26 Gennaio
alle ore 19:00
costo degustazione 3 euro.
Tutte le Tisane e i Tè che vengono somministrati e venduti al Biiblios Café provengono dalla Casa del Tè di Raddusa (CT)

4

Incontro con Carlo Sala scenografo e costumista delle Rappresentazioni Classiche 2017. Venerdì ore 21.30 al Biblios Cafè

CARLO-SALA-660x330

Venerdì 5 Maggio al Biblios Cafè incontreremo Carlo Sala, scenografo e costumista.  Quest’ anno per il 53 Ciclo di Rappresentazioni Classiche al Teatro Greco di Siracusa curerà  le scenografie e i costumi per le tragedie dei “Sette contro Tebe” da Eschilo per la regia di Marco Baliani, e di “Fenicie” da Euripide per la regia di Valerio Binasco.

Ci parlerà dei suoi allestimenti qui a Siracusa, e a Milano dove ha firmato spetacoli frutto di una collaborazione pluriventennale con il Teatro dell’ Elfo, come la trilogia tratta da Fassbinder, di cui “Rifiuti, la citta e la morte” e “La Bottega del Caffè “;   il trittico da Muller ” Riva abbandonata”, “Materiale per Medea”, “Paesaggio con argonauti “;  e lo spettacolo cult del “95, ancora ripreso nel 2014,  “Lola che dilati la camicia”, prosa autobiografica di Adalgisa Conti, rinchiusa nel 1913  per 65 anni nel Manicomio di Arezzo, un urlo senza voce di munchiana memoria, che segna anche l’ inizio di una proficua collaborazione tra Carlo e il regista Baliani

Appuntamento alle 21.30. L’ingresso è libero.

Biblios Cafè è in Ortigia, in via del Consiglio Reginale 11.

Per i dettagli sul lavoro di Carlo Sala per il 53 Ciclo di Rappresentazioni Classiche, vai al sito dell’INDA

 

Foto credit INDA

sabato 22 Aprile: presentazione Corsi di Primavera al Biblios Cafè

Corsi e laboratori. Anche a primavera lo spazio di Biblios Cafè accoglierà creatività e competenze. Sulla rampa di lancio i nuovi corsi di lingua portoghese, cinese, naturoterapia e illustrazione.

Sabato 22 Aprile, saranno presenti tutti gli insegnanti, per spiegarvi programmi e idee. Appuntamento alle 18.00.

L’ingresso è libero

 
➤ Corso di Cinese. A cura di Jing LI, insegnante madrelingua che vi accompagnerà alla scoperta di questa incredibile lingua. Un corso che vi permetterà di conoscere circa 800 vocaboli e la grammatica di base del cinese. Lezioni di 1 ora. Costo per lezione euro 20
➤ Corso di Portoghese: un corso intensivo per principianti aperto a chiunque sia interessato ad imparare questa lingua. Insegnate madrelingua, 20 ore di lezione divise in 10 incontri da 2 ore, livello Prezzo euro 25 euro ad incontro
➤ Incontri di Naturopatia. Gli incontri di Naturopatia sono un modo di entrare in contatto con la medicina naturale. Appuntamenti a tema sulle basi fondamentali della naturopatia..A cura di Sara Pereira
➤ Corso di acquarello.  Nel mese di Maggio e Giugno, sarete accompagnati da Laura Nazzaro alla scoperta di quest’arte. Incontri al Biblios Cafè ed uscite in giro per Ortigia per liberare, attraverso pennelli e colori, la vostra fantasia. Presentazione il 23 Aprile ore 18.30.

 

thumbnail_corsi (1)

Maxima Numinosa Via. Venerdì 14 Aprile

Al Biblios Cafè torna la poesia con il nono appuntamento della rassegna Maxima Numinosa Via, incontri monografici. Venerdì 14 aprile 2017 alle 19,30 ascolteremo Federico Ferraguto con il reading musicale: “Nel giardino dell’estasi”

L’ingresso è libero.

17821182_1831117380546673_642632444_n

“I Fiori dell’incertezza”. Incontro sui fiori di Bach con Clara Raimondo

Dopo il primo incontro introduttivo sulla floriterapia, i rimedi vibrazionali di Bach tornano al Biblios. Il 10 Aprile la dottoressa Clara Raimondo ci condurrà alla scoperta dei fiori dell’incertezza, quei fiori che Bach individuò per sciogliere dubbi e tribolazioni e per trovare il proprio scopo nella vita.

Rimedi floreali vibrazionali per il riequilibrio emozionale. Durante il seminario ci saranno cenni al principio transpersonale di Orozco, per l’applicazione topica dei fiori. L’applicazione topica prevede l’applicazione dei fiori sulla pelle attraverso olio di jojoba o altri carrier neutri.

Appuntamento alle 18.30. Ingresso libero

biblios cafe siracusa

in collaborazione con Farmacia Centrale

farmacia-01

Workshop d’illustrazione. 5 Aprile la presentazione al Biblios

La poesia delle immagini e la magia delle parole” è il titolo del workshop che ci presenterà Daniela Piazza mercoledì 5 Aprile.

Il workshop fornisce un’esperienza di laboratorio creativa attraverso un breve percorso tematico, che può partire dall’ascolto di un brano, da una lettura, da una poesia. L’obiettivo è sperimentare diverse tipologie di linguaggio e comunicazione, fino alla caratterizzazione dei personaggi.

I workshop e i corsi sono rivolti a tutti coloro, principianti ed esperti, che vogliono fare delle esperienze creative legate al mondo delle parole.

Appuntamento iIngresso gratuito

la poesia delle immagini-page-001

Venerdì 24 Marzo: Maxima Numinosa Via

Ottavo appuntamento della rassegna di incontri monografici di poesia “Maxima Numinosa Via”. appuntamento  Venerdì 24 marzo , alle 19,30, con Luca Campi e Rita Giliberto: “l’ora dei lupi”

Ingresso libero. 

17359263_1818513138473764_1602141609669656316_o

Via del Consiglio Reginale 11
info@biblioscafe.it
0931 61627
Aperto tutti i giorni, dalle 16 alle 22. Chiuso il martedì.

©2017 Biblios Cafè. Via del Consiglio Reginale 11, Siracusa 96100